Ravvedimento dichiarazione integrativa e tardiva

integratIl nuovo art. 13 , modificato dalla Legge di Stabilità 2015, e relativo le regolarizzazioni entro 90 giorni  così recita alla lettera a-bis:

a-bis) ad un nono del minimo se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro novanta giorni dalla data dell’omissione o dell’errore, ovvero se la regolarizzazione delle omissioni e degli errori commessi in dichiarazione avviene entro novanta giorni dal termine per la presentazione della dichiarazione in cui l’omissione o l’errore è stato commesso

Quindi:

entro 90 giorni dal termine di presentazione della dichiarazione à errori/omissioni commessi in dichiarazione sono regolarizzabili

entro 90 giorni decorrenti dalla commissione della violazione si può regolarizzare detta violazione

Differenza tra DICHIARAZIONE INTEGRATIVA E DICHIARAZIONE TARDIVA


Dal 2015 differenza c’è tra dichiarazione TARDIVA  e dichiarazione INTEGRATIVA.

“tardiva” è la dichiarazione inviata per la prima volta entro 90 giorni dal termine: qui si applica la lett. c) dell’art. 13 Dlgs 472/97, con abbattimento a 1/10 della sanzione (fissa di 250,00 euro)

“integrativa” è la dichiarazione presentata entro 90 giorni dal termine (fino al 2014 era equiparata alla dichiarazione tardiva), cui si applica la lett. a-bis) di tale articolo, con abbattimento a 1/9 della sanzione (fissa di 250,00 euro)

INTEGRATIVA ENTRO 90 GIORNI: ERRORI NON RILEVABILI IN SEDE DI CONTROLLO FORMALE O AUTOMATIZZATO


Per capire come regolarizzare le dichiarazioni integrative/sostitutive presentate nei 90 giorni dalla scadenza, per correggere errori non rilevabili in sede di controllo automatizzato o formale, necessario è unire le disposizioni dell’articolo 13, comma 1 lettera a-bis) D.Lgs 472/97 all’articolo 8 D.Lgs 471/97 (che tratta le violazioni relative al contenuto e alla documentazione delle dichiarazioni, stabilendo una sanzione amministrativa da €. 250 a €. 2.000).

Quindi:

Il combinato disposto degli articoli di cui sopra ci porta a:

  • ripresentare la dichiarazione corretta
  • versare €. 27,78 (cioè 250,00 abbattuto ad 1/9) – (NB: euro 27,78 per ogni dichiarazione)
  • versare le imposte, gli interessi e la sanzione da tardivo versamento (30% mitigato dalle riduzioni previste in funzione della tardività del ravvedimento)
  • nb: qualora la dichiarazione integrativa si chiudesse con un minor credito: la sanzione rimarrebbe inalterata e nessuna imposta (né relativi interessi/sanzione) andrà versata

ESEMPIO:

Il sig. Rossi omette di dichiarare un reddito nel modello Unico 2016/Redditi 2015.

Entro il 29/12 presenterà dichiarazione integrativa pagando la sanzione di euro 27,78 (1/9 di 250 euro) con codice tributo 8911.

Verserà inoltre le maggiori imposte dovute dalla nuova e corretta liquidazione con relativi interessi legali e sanzione (diversa percentualea seconda della tardività di versamento).

IN BREVE: SANZIONE 27,78 EURO + SANZIONE PER OMESSO VERSAMENTO

RIDOTTA EX ARTICOLO 13 D.LGS 472/97

 

INTEGRATIVA ENTRO 90 GIORNI: ERRORI RILEVABILI DAL CONTROLLO FORMALE


In caso di dichiarazione integrativa/sostitutiva presentata nei 90 giorni dalla scadenza del termine ordinario, per correggere errori rilevabili in sede di controllo automatizzato o formale:

  • non trova applicazione la sanzione di €. 250 vista nel caso precedente

e si dovrà:

  • ripresentare la dichiarazione correttamente
  • versare le imposte, gli interessi e la sanzione da tardivo versamento (30% mitigato dalle riduzioni previste in funzione della tardività del ravvedimento)

NB: Ravvedendo il carente versamento si sana tutto (anche presentazione della dichiarazione errata quindi)

IN BREVE: SOLA SANZIONE PER OMESSO VERSAMENTO

RIDOTTA EX ARTICOLO 13 D.LGS 472/97

 

DICHIARAZIONE TARDIVA


La dichiarazione tardiva, ossia quella presentata entro 90 giorni dalla scadenza originaria:

  • rimane soggetta alla sanzione fissa di euro 250,00 
  • fermo restando la sanzione per omesso versamento laddove alla tardività si accompagni anche un carente/tardivo versamento del tributo.

La sanzione fissa per la tardività (euro 250,00) può essere ridotta, in sede di ravvedimento operoso, a 1/10, ai sensi della lett. c) ed il tardivo o carente versamento del tributo può essere regolarizzato applicando le riduzioni previste dall’art. 13 del D. Lgs. n. 472/1997, a seconda del momento in cui avviene il versamento.

NB: euro 25,00 per ogni dichiarazione.

ESEMPIO:

Il sig. Rossi ha versato correttamente le imposte dovute ma non ha presentato entro il 30/09/2016 il modello Unico 2016/Redditi 2015.

Entro il 29 dicembre egli potrà comunque sanare la propria posizione:

  • presentando modello Unico
  • versando euro 25,00 con codice tributo 8911

 

Per maggiori informazioni e consulenza professionale dedicata potete contattarci al seguente indirizzo mail: team.unicom@gmail.com

Dott.ssa Linda Eva Marrella

Mi presento: Linda Eva Marrella, nata a Verona il 4 febbraio 1980.

Studi e competenze: diploma in corrispondente in lingue estere, laurea con lode in economia e commercio, abilitata alla professione di dottore commercialista dall'anno 2007, revisore legale dei conti, mediatore civile abilitata alla risoluzione delle controversie.

Professione: titolare di studio commercialista e socia di associazione professionale in Verona a servizio della clientela per i servizi di: consulenza amministrativa e societaria, bilancio e contabilità, consulenza e assistenza fiscale e tributaria.

Obiettivi: vivere il lavoro e studiare l'economia non solo dalla scrivania, ma ampliando le prospettive. Partecipare a lavori in team al fine di moltiplicare per (con)dividere. Trovare idee innovative sia per startup che per aziende affermate di qualsiasi dimensione, contribuire a far crescere le piccole e rafforzare le grandi.

Il blog perchè: per uscire dall'ufficio, con spunti, riflessioni e ricerca di condivisione e creatività. L'esternare i miei studi quotidiani mi sta aiutando a confrontarmi con tante persone sulle novità fiscali, sull'economia e sul mondo, e ... mi sta pure divertendo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *