Autoliquidazione inail: le registrazioni contabili

Si vuole nel presente articolo illustrare la rilevazione della competenza del premio inail: viene fornito esempio numerico per le corrette registrazioni contabili.

Al 16 febbraio viene pagato il premio inail composto da:

– saldo anno precedente (a debito o a credito)

– acconto anno in corso.

 

Si aiuta con il presente articolo a registrare in contabilità detto pagamento.

Facile è capire la giusta competenza da attribuire al “costo inail” facendosi fornire dal consulente del lavoro o commercialista il seguente prospetto riepilogativo che rilascia l’ente Inail a seguito dell’invio telematico della dichiarazione salari (anche tramite sussidio del comodo “alpi online”.

Da tale ricevuta si vede:

  1. Quanto Inail è dovuto per l’anno precedente (nel nostro caso 2016) – conteggio definitivo!
  2. Quanto si è versato in acconto durante l’anno precedente, conteggio provvisorio (nell’esempio “rata anticipata 2016”

– a febbraio 2016

– ovvero con rate, sempre nel 2016 a partire dal mese di febbraio

– ovvero in sede di iscrizione nuova ditta

3. Dal differenziale di quanto dovuto (1) e quanto versato in acconto (2): Avremo il nostro saldo (a debito o a credito): lo troviamo sotto la voce “REGOLAZIONE”.  Nell’esempio fornito vediamo che il centro estetico preso come esempio ha un conguaglio a debito (di euro 12,74)

4. Quanto versiamo in acconto per l’anno in corso: nel nostro esempio “Rata 2017”

Per maggiori informazioni e consulenza professionale dedicata potete contattarci al seguente indirizzo mail: team.unicom@gmail.com

Dott.ssa Linda Eva Marrella

Mi presento: Linda Eva Marrella, nata a Verona il 4 febbraio 1980.

Studi e competenze: diploma in corrispondente in lingue estere, laurea con lode in economia e commercio, abilitata alla professione di dottore commercialista dall'anno 2007, revisore legale dei conti, mediatore civile abilitata alla risoluzione delle controversie.

Professione: titolare di studio commercialista e socia di associazione professionale in Verona a servizio della clientela per i servizi di: consulenza amministrativa e societaria, bilancio e contabilità, consulenza e assistenza fiscale e tributaria.

Obiettivi: vivere il lavoro e studiare l'economia non solo dalla scrivania, ma ampliando le prospettive. Partecipare a lavori in team al fine di moltiplicare per (con)dividere. Trovare idee innovative sia per startup che per aziende affermate di qualsiasi dimensione, contribuire a far crescere le piccole e rafforzare le grandi.

Il blog perchè: per uscire dall'ufficio, con spunti, riflessioni e ricerca di condivisione e creatività. L'esternare i miei studi quotidiani mi sta aiutando a confrontarmi con tante persone sulle novità fiscali, sull'economia e sul mondo, e ... mi sta pure divertendo.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. FRANCESCO VERONESE ha detto:

    Buongiorno Dott.ssa il suo chiarimento riguardo all’Inail è stato molto utile. La ringrazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *