Legge di Stabilità 2016

Finanziaria 2016 – Principali novità

La Legge di Stabilità 2016 è diventata finalmente definitiva. Vediamo in breve tutte le novità in pillole, nella loro ultima versione, per capire che cosa ci porterà (o ci toglierà) il 2016.

CASA:

Esenzione TcasaASI: già riconosciuta per i terreni agricoli, è estesa alle unità immobiliari adibite ad abitazione principale, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Per le case date in comodato a figli o genitori: niente Tasi solo se il comodante possiede la sola abitazione principale (oltre alla casa concessa in comodato) e abita nello stesso Comune di residenza.
Detrazioni: sono prorogate al 31/12/2016 le detrazioni del 50% e 65% relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio (50% sui costi sostenuti, da ripartire in 10 anni, con un tetto massimo di euro 96.000) e di risparmio e riqualificazione energetica (pari al 65%).
Bonus mobili (pari al 50%), sarà fruibile non solo da chi effettua ristrutturazioni, ma anche dalle coppie under 35 che acquistano l’abitazione principale: in quest’ultimo caso il tetto massimo è raddoppiato, ed è pari a 20.000 Euro.

Copyright foto by Enrique Arruti

TERRENI:

vigneto

IMU dei terreni agricoli: viene nuovamente rivista l’imponibilità applicabile ai terreni agricoli.
Rivalutazione: è riproposta la possibilità di rideterminare il costo d’acquisto di terreni con riferimento al valore al 01/01/2016.

 

Copyright foto by Fabio Ingrosso

LAVORO:

operaioPremi produttività: viene riproposta la detassazione dei premi per incremento di produttività

 

 

 

Copyright foto by Guglielmo Celata

IMPRESE E LAVORATORI AUTONOMI

GUADAGNO– Rinnovato il regime fiscale di vantaggio c.d. Forfettario, che prevede una modalità particolare di determinazione del reddito, ed una tassazione sostitutiva di Irpef, Irap e addizionali pari al 15%, oltre all’esclusione dall’Iva e dagli studi di settore. La tassazione viene ridotta al 5% per i primi 5 anni di attività ed è previsto un aumento delle soglie di reddito per la permanenza nel regime (per i professionisti la soglia ora è di Euro 30.000). E’ stata introdotta inoltre una nuova causa di esclusione dal regime forfettario secondo cui non possono avvalersi del regime in esame i soggetti che nell’anno precedente hanno percepito redditi di lavoro dipendente/assimilato eccedenti € 30.000. Lo sconto contributivo ridotto, del solo 35%, invece, per artigiani e commercianti, per i quali il minimale Inps sarà dovuto comunque.

maxi ammortamenti: per  imprese/lavoratori autonomi che effettuano investimenti in beni materiali strumentali “nuovi” (anche in leasing) il costo di acquisizione è maggiorato del  40%

aliquota Ires: per il 2016 continueranno ad applicarsi le aliquote vigenti. La riduzione opera dal 2017 “solare”, con un’aliquota “a regime” del 24%

Copyright foto by Philip Wilson

ANTIRICICLAGGIO

EUROInnalzata, dal primo gennaio 2016, la soglia per poter pagare in contanti, pari a 2.999,99 Euro. Resta fermo il vecchio limite di 1.000 Euro (precisamente 999,99) per i money transfer, e per i pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione.

Le sanzioni andranno dall’1% al 40% della somma trasferita oltre il limite, con una sanzione minima pari a 3.000 Euro. Obbligo , per commercianti e professionisti, di accettare i pagamenti tramite carta di credito, eccettuati i casi di oggettiva impossibilità tecnica.

Copyright foto by stefano

Per maggiori informazioni e consulenza professionale dedicata potete contattarci al seguente indirizzo mail: team.unicom@gmail.com

Dott.ssa Linda Eva Marrella

Mi presento: Linda Eva Marrella, nata a Verona il 4 febbraio 1980.

Studi e competenze: diploma in corrispondente in lingue estere, laurea con lode in economia e commercio, abilitata alla professione di dottore commercialista dall'anno 2007, revisore legale dei conti, mediatore civile abilitata alla risoluzione delle controversie.

Professione: titolare di studio commercialista e socia di associazione professionale in Verona a servizio della clientela per i servizi di: consulenza amministrativa e societaria, bilancio e contabilità, consulenza e assistenza fiscale e tributaria.

Obiettivi: vivere il lavoro e studiare l'economia non solo dalla scrivania, ma ampliando le prospettive. Partecipare a lavori in team al fine di moltiplicare per (con)dividere. Trovare idee innovative sia per startup che per aziende affermate di qualsiasi dimensione, contribuire a far crescere le piccole e rafforzare le grandi.

Il blog perchè: per uscire dall'ufficio, con spunti, riflessioni e ricerca di condivisione e creatività. L'esternare i miei studi quotidiani mi sta aiutando a confrontarmi con tante persone sulle novità fiscali, sull'economia e sul mondo, e ... mi sta pure divertendo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *