La nuova detrazione dell’iva: tempi stretti per le registrazioni

Con la modifica dell’articolo 19, comma 1, DPR n. 633/72:
il termine per esercitare il diritto alla detrazione dell’IVA a credito (iva acquisti) è anticipato alla dichiarazione relativa all’anno in cui il diritto è sorto (e non più con la dichiarazione del 2° anno successivo).
Tale disposizione comporta anche un’accelerazione delle registrazioni dei documenti (fatture di acquisto e bollette doganali): in base alla nuova disposizione i predetti documenti infatti dovranno essere annotati anteriormente alla liquidazione periodica nella quale è detratta la relativa imposta e comunque, al massimo, entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all’anno di ricezione della fattura/bolletta doganale e con riferimento al medesimo anno.
In base alle nuove regole quindi, ad esempio una fattura datata dicembre 2017 ai fini della detrazione IVA andrà annotata e registrata al massimo entro la dichiarazione iva relativa l’anno 2017 (30/04/2018).


nb:
Tale disposizione non si applica alle fatture ricevute e non registrate in anni precedenti rispetto il 2017 e quindi se siamo in presenza di fatture 2015 e 2016 per esse valgono le scadenze lunghe.


 

Per maggiori informazioni e consulenza professionale dedicata potete contattarci al seguente indirizzo mail: team.unicom@gmail.com

Dott.ssa Linda Eva Marrella

Mi presento: Linda Eva Marrella, nata a Verona il 4 febbraio 1980.

Studi e competenze: diploma in corrispondente in lingue estere, laurea con lode in economia e commercio, abilitata alla professione di dottore commercialista dall'anno 2007, revisore legale dei conti, mediatore civile abilitata alla risoluzione delle controversie.

Professione: titolare di studio commercialista e socia di associazione professionale in Verona a servizio della clientela per i servizi di: consulenza amministrativa e societaria, bilancio e contabilità, consulenza e assistenza fiscale e tributaria.

Obiettivi: vivere il lavoro e studiare l'economia non solo dalla scrivania, ma ampliando le prospettive. Partecipare a lavori in team al fine di moltiplicare per (con)dividere. Trovare idee innovative sia per startup che per aziende affermate di qualsiasi dimensione, contribuire a far crescere le piccole e rafforzare le grandi.

Il blog perchè: per uscire dall'ufficio, con spunti, riflessioni e ricerca di condivisione e creatività. L'esternare i miei studi quotidiani mi sta aiutando a confrontarmi con tante persone sulle novità fiscali, sull'economia e sul mondo, e ... mi sta pure divertendo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *