La liquidazione del FIRR per l’agente ditta individuale: reddito di lavoro autonomo

Il Fondo indennità di risoluzione del rapporto (FIRR) è costituito dalle somme che vengono accantonate presso Enasarco dalle aziende mandanti in favore dei propri agenti per tutta la durata del mandato di rappresentanza.

Alla cessazione del mandato di agenzia, la Fondazione liquida all’agente le relative cifre accantonate. Nel caso in cui il mandato di un agente cessi nell’anno solare ancora in corso, il Firr relativo a quell’anno dovrà essere liquidato dall’azienda mandante direttamente all’agente.

Quindi le indennità vengono liquidate:

  • dalla casa mandante per la quota maturata nel corso dell’anno in cui avviene la cessazione. NB: rientrano tra questi proventi, oltre le indennità percepite ai sensi dell’articolo 1751 Codice Civile anche le quote relative ad altre somme quali indennità di mancato preavviso, indennità suppletiva di clientela o indennità riconosciute in via transattiva.
  • dall’Enasarco per le quote accantonate fino al 31.12 dell’anno precedente la cessazione del rapporto

Vediamo ora come dichiarare tale provento:


Il FIRR per l’agente ditta individuale è

  • reddito di lavoro autonomo (non va dichiarato tra i redditi di impresa)
  • Viene tassato secondo il principio di CASSA (quindi se l’incasso del Firr avviene nell’anno 2015 sarà reddito 2015)
  • Viene assoggettato a tassazione separata (o tassazione ordinaria, per opzione ed avendone i requisiti)
  • L’incasso avviene al netto della ritenuta d’acconto del 20% (da parte del sostituto d’imposta casa mandante ovvero Enasarco)

ESEMPIO:

Indennità di fine mandato

Imponibile                                    euro 8.000,00

Ritenuta d’acconto 20%            euro 1.600,00

Netto incassato                            euro 6.400,00

 

La Certificazione Unica


La certificazione Unica rilasciata dal mandante o da Enasarco porta al punto 1 la causale H.

CU 2016Modello Unico e FIRR


Il Firr va dichiarato nel quadro M del modello Unico.

Supponiamo che il sig. Bianchi abbia incassato nell’anno 2015 i seguenti importi:

  • euro 8.000,00 – ritenuta d’acconto di euro 1.600,00 da parte di Enasarco per contributi pregressi accantonati dalla casa mandante fino al 31.12.2014
  • euro 1.000 – ritenuta d’acconto di euro 200,00 da parte della casa mandante per la quota non accantonata all’Enasarco (importo maturato nell’anno 2015)

  • Totale incasso lordo nel 2015: euro 9.000,00 al netto delle ritenute totali di euro 1.800,00

Il quadro M – Sezione I del modello Unico andrà così compilato:

QUADRO MNB: Non va compilato il rigo RM14: la ritenuta è già stata trattenuta dal sostituto d’imposta!

Qualora l’agente intenda optare per la tassazione ordinaria e quindi intenda sommare questo provento agli altri redditi dell’anno:

  • andrà barrata la casella di cui alla colonna 7 (opzione per la tassazione ordinaria)
  • va compilata la sezione VI – rigo RM15 per Unico 2016 indicando:
    • il reddito (euro 9.000,00 nel nostro esempio)
    • le ritenute subite (euro 1.800,00 nel nostro esempio)
  • il provento da indennità di cessazione confluirà nel rigo RN1 – Reddito complessivo e verrà tassato interamente nell’anno assieme agli altri redditi.

 

Per maggiori informazioni e consulenza professionale dedicata potete contattarci al seguente indirizzo mail: team.unicom@gmail.com

Dott.ssa Linda Eva Marrella

Mi presento: Linda Eva Marrella, nata a Verona il 4 febbraio 1980.

Studi e competenze: diploma in corrispondente in lingue estere, laurea con lode in economia e commercio, abilitata alla professione di dottore commercialista dall'anno 2007, revisore legale dei conti, mediatore civile abilitata alla risoluzione delle controversie.

Professione: titolare di studio commercialista e socia di associazione professionale in Verona a servizio della clientela per i servizi di: consulenza amministrativa e societaria, bilancio e contabilità, consulenza e assistenza fiscale e tributaria.

Obiettivi: vivere il lavoro e studiare l'economia non solo dalla scrivania, ma ampliando le prospettive. Partecipare a lavori in team al fine di moltiplicare per (con)dividere. Trovare idee innovative sia per startup che per aziende affermate di qualsiasi dimensione, contribuire a far crescere le piccole e rafforzare le grandi.

Il blog perchè: per uscire dall'ufficio, con spunti, riflessioni e ricerca di condivisione e creatività. L'esternare i miei studi quotidiani mi sta aiutando a confrontarmi con tante persone sulle novità fiscali, sull'economia e sul mondo, e ... mi sta pure divertendo.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Cecchet elvio via fiume don 3 Pedavena bl ha detto:

    Non ho ricevuto il modulo firr anno 2015 dei versamenti delle mie ditte ( lo potete spedire voi oppure posso scaricarlo io ) .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *