La deduzione della locazione del professionista

Ci si domanda: può il libero professionista che

  • utilizza l’immobile promiscuamente
  • ha stipulato contratto ad uso abitativo

dedurre dal reddito di lavoro autonomo l’affitto (al 50%)?

È infatti diffusissimo il caso del lavoratore autonomo che stabilisce nella propria residenza la sua sede operativa, amministrativa.

Vediamo insieme cosa recita l’articolo 54 del TUIR:

La norma ci risponde in maniera molto chiara:

L’art. 54, c. 3 del Tuir prevede che l’utilizzo promiscuo dell’immobile per il professionista porti ad una deduzione
forfettaria del 50% del costo, anche se l’effettivo utilizzo per l’attività professionale sia superiore o inferiore a tale soglia.
A forfait quindi viene stabilito il 50% del costo sostenuto per la locazione e non andremo ad indagare su quanta parte della abitazione è dedicata all’attività e quanta parte della stessa sia riconducibile alla sfera privata.
Possiamo quindi fare un esempio:
– totale mq abitazione ad uso promiscuo: 130 mq
– mq utilizzati per l’attività professionale: 30 mq
– mq utilizzati per la sfera privata: 100 mq
– locazione annua: euro 9.600,00 (800,00 x 12/mensilità)
– costo che si porta in deduzione: euro 4.800,00 (il 50% di euro 9.600,00).

Per maggiori informazioni e consulenza professionale dedicata potete contattarci al seguente indirizzo mail: team.unicom@gmail.com

Dott.ssa Linda Eva Marrella

Mi presento: Linda Eva Marrella, nata a Verona il 4 febbraio 1980.

Studi e competenze: diploma in corrispondente in lingue estere, laurea con lode in economia e commercio, abilitata alla professione di dottore commercialista dall'anno 2007, revisore legale dei conti, mediatore civile abilitata alla risoluzione delle controversie.

Professione: titolare di studio commercialista e socia di associazione professionale in Verona a servizio della clientela per i servizi di: consulenza amministrativa e societaria, bilancio e contabilità, consulenza e assistenza fiscale e tributaria.

Obiettivi: vivere il lavoro e studiare l'economia non solo dalla scrivania, ma ampliando le prospettive. Partecipare a lavori in team al fine di moltiplicare per (con)dividere. Trovare idee innovative sia per startup che per aziende affermate di qualsiasi dimensione, contribuire a far crescere le piccole e rafforzare le grandi.

Il blog perchè: per uscire dall'ufficio, con spunti, riflessioni e ricerca di condivisione e creatività. L'esternare i miei studi quotidiani mi sta aiutando a confrontarmi con tante persone sulle novità fiscali, sull'economia e sul mondo, e ... mi sta pure divertendo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *