Ammortamento autovettura 2017

Si vuole nel presente articolo fare un breve schema relativo ai famosi acquisti autovetture nel corso dell’esercizio 2017.

Fissiamo innanzitutto dei paletti, poi vediamo un esempio numerico.

  • Il fisco fissa in euro 18.075,99 il valore fiscalmente rilevante (il contribuente quindi potrà benissimo acquistare un auto ad esempio di euro 50.000,00 , ma il fisco fissa il tetto massimo deducibilità)
  • Il fisco non consente una detrazione piena del costo, ma riconosce (vista la promiscuità del bene) solo il 20% dei costi.
  • NB: Per gli acquisti di autovetture effettuati nel 2017 l’agevolazione “superammortamento” è stata prorogata soltanto con riferimento ai veicoli in uso esclusivo nell’impresa o professione o oggetto dell’attività (Esempio di “uso esclusivo” è la scuola guida che acquista le auto).
  • NB: ricordo che nel caso di professionisti la deducibilità è ammessa per un solo veicolo, se l’attività è svolta in forma individuale, e per un veicolo per ciascun socio o associato nel caso di attività professionale svolta in forma associata.

(La D.R.E. Toscana, con la nota protocollo 911-4942/2013, ha ammesso la possibilità di detrarre l’Iva relativa alla seconda autovettura intestata al professionista che esercita l’attività in forma individuale. In particolare, si osserva che, seppure ai fini lva l’art. 19-bis del D.P.R. 633/1972 non preveda espressamente, così come l’art. 164 Tuir, alcun limite numerico, la detrazione nella misura del 40%, in ogni caso, è strettamente connessa alla sussistenza del requisito dell’inerenza, ossia alla dimostrazione, dell’effettivo impiego del bene nell’ambito dell’attività esercitata. Si dovrà valutare quindi il singolo caso ma, in ogni caso, mentre ai fini delle imposte dirette vi è una presunzione assoluta che impedisce il riconoscimento fiscale di più automezzi, ai fini Iva, invece, sembra vi siano maggiori possibilità di riconoscimento fiscale).

ESEMPIO NUMERICO:


  • Acquisto nel 2017 di autovettura nuova, costo pari a € 50.000 + Iva 22% (detraibile al 40%), utilizzata in modo promiscuo e quindi non esclusivamente strumentale nell’attività dell’impresa (deducibilità del costo al 20%)
  • Aliquota di ammortamento applicata del 25% (1° esercizio al 50%)
  • Quota deducibile € 18.075,99 x 25% x 20% = € 903,80 (1° esercizio ridotta al 50%)

 

Per maggiori informazioni e consulenza professionale dedicata potete contattarci al seguente indirizzo mail: team.unicom@gmail.com

Dott.ssa Linda Eva Marrella

Mi presento: Linda Eva Marrella, nata a Verona il 4 febbraio 1980.

Studi e competenze: diploma in corrispondente in lingue estere, laurea con lode in economia e commercio, abilitata alla professione di dottore commercialista dall'anno 2007, revisore legale dei conti, mediatore civile abilitata alla risoluzione delle controversie.

Professione: titolare di studio commercialista e socia di associazione professionale in Verona a servizio della clientela per i servizi di: consulenza amministrativa e societaria, bilancio e contabilità, consulenza e assistenza fiscale e tributaria.

Obiettivi: vivere il lavoro e studiare l'economia non solo dalla scrivania, ma ampliando le prospettive. Partecipare a lavori in team al fine di moltiplicare per (con)dividere. Trovare idee innovative sia per startup che per aziende affermate di qualsiasi dimensione, contribuire a far crescere le piccole e rafforzare le grandi.

Il blog perchè: per uscire dall'ufficio, con spunti, riflessioni e ricerca di condivisione e creatività. L'esternare i miei studi quotidiani mi sta aiutando a confrontarmi con tante persone sulle novità fiscali, sull'economia e sul mondo, e ... mi sta pure divertendo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *